mercoledì 28 settembre 2016

IL CONTEMPORANEO IN CONTEMPORANEA

AIAPI | IAA/AIAP UNESCO OFFICIAL PARTNER e SPAZIO-TEMPO Arte
presentano
CONTEMPORARY VISIONS - VIDEOART IN LOOP
IL CONTEMPORANEO IN CONTEMPORANEA
A cura di Roberto Ronca
28 VIDEOARTISTI e 65 LOCATIONS
Dal 1 al 16 ottobre | WORLDWIDE

Contemporary Visions VideoArt in LOOP è l'evento che coinvolge la video arte in un percorso articolato e condiviso in contemporanea in diverse parti del mondo.

IL CONTEMPORANEO IN CONTEMPORANEA: questa e la volontà di AIAPI nel trasformare una esposizione in un evento internazionale che coinvolge il mondo e lo rende unito nell'arte.
Location diverse nel mondo, luoghi inusuali e inaspettati che diventano luoghi d'arte che può essere fruita dal pubblico in qualsiasi momento.
Le persone approcciano l'arte contemporanea con una diffidenza diffusa dall'abitudine di pensare che si tratti di un prodotto di nicchia, dedicato solo agli esperti e avulso ai più.

L'arte, in realtà, e di tutti e a tutti appartiene.

Nel momento stesso in cui viene prodotta dall'artista comincia ad appartenere alla gente, la quale puo goderne appieno il valore anche, e forse soprattutto, proprio dove non si aspetta di trovarla.
Ecco allora che l'arte diventa di tutti e in contemporanea in molte parti del mondo, persone di culture diverse vivranno esperienze analoghe, sentendosi vicine.
L'arte supera le barriere, accomuna ed eleva ad una riflessione piu ampia della realtà, offrendoci visioni (contemporanee) alle quali gli occhi sono grati.
Contemporary Visions VideoArt in LOOP coinvolge artisti di tutto il mondo in un evento in tutto il mondo.

Contemporary Visions Video Art in LOOP viene strutturata in contemporanea in diverse parti del mondo in location a volte anche inaspettate.
In ognuna di queste città, in contemporanea, in location indicate da una mappa condivisa, verranno proiettate opere selezionate di videoarte in loop, cosi che
le persone possano accedervi in qualsiasi momento, anche incontrandole in modo casuale.

Le stesse opere, gli stessi artisti, le stesse emozioni nello stesso momento in tanti posti del mondo.

Per due settimane, dal 1 al 16 ottobre 2016 chiunque potra godere della visione gratuita di opere di grandi artisti contemporanei.

Gli Artisti

Federica Barcellona | Francesco Carbone | Ruggero Maggi | Nadia Perrotta | l’Appeso Videoproduzione | Fenia Kotsopoulou | Daz Disley
Anna Pozzuoli | Punto Critico | Elena Tagliapietra | Kasumi | Silvia Camagni & Grace Zanotto | Rasoul Moareknejad | Maurizio Follin
Candas Sisman | DORI&GREY | Sergio Albiac | Francesca Lolli | Augenblick | Giordano Rizzardi | Atotonilco Estudio | Pablo Caviedes
Donato Arcella | Steven Briand | Marco Rocca | Chiara Mazzocchi | Shimrit Malul | Massimo Cappellani - Katia Di Rienzo - Emanuela Fiorelli

http://aiapi.it/contemporary-visions

Quis ut deus


Giovedì, 29 settembre dalle ore 18.30 presso la sede di arte_pagina22, studio legale dell'avvocato Michele Speranza, in Napoli alla via Firenze 32, si terrà un incontro per festeggiare San Michele.
Interverranno:

Graziana Santamaria, esperta in geobiologia e medicina dell'habitat, presenterà il suo libro " Terra Viva"_ Architettura per evolvere, Cibo per vivere, Alberi per curare

Carolina Cortiello, giovane avvocato, testimonierà la sua esperienza di guarigione nel segno dell'Arcangelo, raccontandoci della nascita e delle motivazioni del suo blog " It's a beautiful day to save my Life"

Rita Esposito presenterà la sua opera " La Vittoria_ il tocco dell'Angelo" ispirata all'energia di Carolina Cortiello, storia di una relazione empatica che sonda possibili sviluppi dell'Arte

Giovanna Donnarumma festeggerà il finissage della sua mostra personale "La Porta Dorata"

Introdurrà l'avvocato Michele Speranza.
Farà da moderatore Daniele Galdiero per arte_pagina22

Inkianti Tattoo Expo



Tattoo convention con 120 artisti tatuatori provenienti da tutta Italia, 50 stand dedicati agli artisti under 35, contest dedicato, spettacoli, cabaret, musica live, esibizioni di ballo e arti marziali, street food.

martedì 27 settembre 2016

Dylan Dog, compie 30 anni

Compie 30 anni il fumetto di Tiziano Sclavi ed a Milano è Horror Day. In anteprima le tavole di Mater Dolorosa.



Era il 26 settembre 1986 quando l’Indagatore dell’Incubo arrivava per la prima volta tra le mani dei lettori italiani con una storia scritta da Tiziano Sclavi e disegnata da Angelo Stano pubblicata da Sergio Bonelli Editore (allora Daim Press).
In pochi anni Dylan Dog divenne un fenomeno nel panorama fumettistico italiano:negli anni '90 le vendite superarono addirittura Tex. 
Ancora oggi è uno dei fumetti più letti e amati in Italia, un’icona che giunge al suo trentesimo compleanno.

Consolazioni

Il Museo dei Frati Cappuccini di Reggio Emilia presenta, dal 1 al 30 ottobre 2016, la mostra fotografica di Achille Ascani, a cura di Andreina Pezzi. Allestita nella biblioteca, in occasione della “Settimana della salute mentale”, l’esposizione sarà inaugurata sabato 1 ottobre alle ore 10.00.

Il titolo della mostra – “Consolazioni” – è tratto dal nuovo progetto del fotografo emiliano, per la prima volta presentato al pubblico.


Ogni opera fotografica è accompagnata da manufatti in metallo che “guidano” la visione, trasportando lo spettatore in una sorta di camera ottica. Oggetti che sono scelti personalmente dall’autore come chiavi di lettura del proprio lavoro.
L’immagine fotografica  nasce da continue sovrapposizioni, a ripresa diretta, in campo aperto, senza lavoro di postproduzione e senza la minima manipolazione digitale in studio.
La personale sarà visitabile fino al 30 ottobre 2016, di sabato e domenica con orario 16.00-19.00. Sabato 15 ottobre 2016, alle ore 11.00, visita guidata gratuita condotta dalla curatrice. Ingresso libero.


Achille Ascani nasce a Parma, vive e lavora a Reggio Emilia. Si avvicina al linguaggio fotografico nel 1987 continuando, ancora oggi, sperimentazioni in analogico e coniugando la tradizione con i territori della sperimentazione e contaminazione dei linguaggi. Non interviene in postproduzione  attraverso software informatici. La sua modalità fotografica prevede la scansione diretta del negativo, prediligendo il notturno per i tempi di posa e per le luci contrastanti, collegati alla sovrapposizione di istanti che rimandano alla memoria. Dal 1996 ha preso parte a numerose mostre personali e collettive, partecipando anche a SetUp Contemporary Art Fair (Bologna, 2016).

Virginia Oldoini



 Nacque a Firenze il 22 marzo 1837 (Mazzucchelli, 1957, pp. 18 s.) dal marchese Filippo, diplomatico di origini spezzine, e da Isabella Lamporecchi, figlia del giureconsulto fiorentino Ranieri.
 
Il corpus di fotografie dello studio Pierson & Mayer – uno dei più famosi d’Europa, dal 1864 di esclusiva proprietà di Pierre-Louis Pierson – si compone di circa 500 scatti, concentrati in tre periodi di posa: 1856-58, 1861-67, 1893-95. Essi disegnano una sorta di biografia romanzata della contessa, riproducendo spesso a posteriori e in atelier i travestimenti e i mascheramenti delle sue spettacolari – e scandalose per l’immaginario dei contemporanei – uscite in società, in cui interpetava un ampio spettro di personaggi inventati o riconducibili all’universo, da lei prediletto, del teatro, della letteratura e della lirica: la regina d’Etruria, Beatrice, Rachele, Medea, la regina di Cuori, la Madonna, Anna Bolena, la regina della Notte, l’omonima Virginia del romanzo di Bernardin Saint-Pierre, Lady Macbeth.

lunedì 26 settembre 2016

Il destino dei fiori



Dal 1 ottobre al 13 novembre 2016 la Galleria Bonioni Arte di Reggio Emilia presenta la doppia personale di Giacomo Cossio e Massimo Pulini: artisti di diversa generazione, accomunati dall’interesse per un soggetto classico della pittura – i fiori – rivisitato in chiave contemporanea. Curata da Niccolò Bonechi.

La mostra sarà inaugurata sabato 1 ottobre alle ore 17:00.

Il titolo dell’esposizione – “Il destino dei fiori – allude al tema principale delle opere esposte, ma anche alla tecnica di realizzazione: da un lato la pittura (Massimo Pulini), ma su supporti non tradizionali, dall’altro l’accumulazione e l’inclusione di materiali sintetici (Giacomo Cossio).

Si ricorda che “Il destino dei fiori” è parte della terza edizione della rassegna “In Contemporanea” che vede l’apertura congiunta della stagione espositiva autunnale in sette gallerie d’arte di Reggio Emilia.




Caffè Letterario Moak: i 5 finalisti

Soo stati decretati i nomi dei cinque finalisti della XV° edizione di Caffè Letterario Moak, il concorso nazionale di narrativa ideato e promosso da Caffè Moak.

La giuria di Cinzia Tani, composta da autorevoli firme del mondo della scrittura e del giornalismo italiano – Elena Stancanelli, Enza Campino, Santo Piazzese e Gianluca Morozzi - , li ha selezionati tra più di 300 racconti pervenuti. 

Questa la cinquina di autori concorreranno al titolo di vincitore del premio letterario Moak 2016: Alberto Gallo (Napoli) con “Affondo di caffè”, Irene Pavon, di San Donà di Piave (Ve) con l'opera “Caffè freddo”, Samantha Terrasi(Roma) con “L'ultima cosa da ricordare”, Stefano Maltoni, autore di “Macondo caffè” eFrancesco Frullini (Sinalunga-Si) con il racconto “Ultimo Caffè a Comiso”.

La Serata di Premiazione nel quartier generale di Caffè Moak a Modica è prevista per il 29 Ottobre alle ore 19:00.