venerdì 17 novembre 2017

Locomotiva E626.005 - Museo Ferroviario Nazionale di Pietrarsa




























giovedì 16 novembre 2017

100 anni dalla morte di Rodin - le celebrazioni si concluderanno in Italia con una mostra a Treviso

Considerato il padre della scultura del XX ° secolo, è l' autore di capolavori assoluti e famosissimi tra cui:  'Il pensatore', 'Il bacio', 'I borghesi di Calais', 'La Porta dell'Inferno'. Ricordiamo che Auguste Rodin si spegneva il 17 novembre del 1917 all'età di 77 anni, era all'apice del successo.

Cento anni dunque dalla scomparsa di un genio, acclamato in tutto il mondo, simbolo dell'artista capace di condurre in solitudine e fino in fondo la propria rivoluzione del linguaggio plastico, da cui la scultura moderna non tornerà mai più indietro. 

A ricordare il grande artista sono le mostre organizzate tra Parigi e New York per i cento anni dalla sua scomparsa, ultima si concluderà in Italia e sarà allestita dal 24 febbraio presso il Museo di Santa Caterina di Treviso.


Salvator Mundi del maestro da Vinci offerto da Christie's nelle aste di autunno, venduto per 450 milioni di dollari (400 esclusi i diritti d'asta)

Si tratta del capolavoro esposto l'ultima volta alla National Gallery di Londra prima del tour organizzato da Christie's, era stato messo in vendita assieme alle "60 Ultima Cena" di Andy Warhol, battuto per 56 milioni di dollari senza i diritti d'asta. 

Si segnala che il 'Salvator Mundi' è diventato così l'opera d'arte piu' costosa della storia: il primato apparteneva ai 300 milioni di dollari pagati per 'Interchange' di Willem De Kooning, passato di mano nel settembre 2015.

La Galleria RezArte Contemporanea di Reggio Emilia presenta, dal 25 novembre 2017 al 10 febbraio 2018, due progetti espositivi paralleli dedicati all’Ottocento italiano ed europeo e al binomio forma/suono nella pittura dell’Europa orientale.

Entrambe le mostre saranno inaugurate sabato 25 novembre alle ore 17:00.


“Grand Tour, Luoghi e atmosfere di un Paese incantato”, a cura di Antonio Brighi, è parte di una serie di approfondimenti che RezArte Contemporanea intende dedicare alla pittura ottocentesca, da riscoprire e valorizzare. In mostra, una trentina di opere provenienti da collezioni private e realizzate in un arco temporale compreso tra gli inizi del XIX secolo e i primi decenni del Novecento. Il percorso espositivo comprende i dipinti di Carlo Bossoli, Léon Bouchaud, Carlo Brancaccio, Ercole Calvi, Michele Cammarano, Giuseppe Canella, Vincenzo Caprile, Beppe Ciardi, Hermann Corrodi, Giuseppe Cosenza, Adolfo Dalbesio, Eugenio Gignous, Alessandro La Volpe, Giuseppe Laezza, Francesco Lojacono, Augusto Lovatti, Alessandro Milesi, Johann Nepomuk Schödlbeger, Lazzaro Pasini, Alberto Prosdocimi, Achille Vertunni.





La mostra “Tra forma e suono”, realizzata in collaborazione con il Centro Culturale MIR di Novara, presenta una ventina di opere di matrice astratto informale e materico figurativa di Ion Koman (Garaghish, Moldova, 1954), Mikhail Roshnyak (Sterlitamak, Bashkiria, URSS, 1958) e Mikhail Tzarush (Ungeni, Moldova, 1948), realizzate dal 1993 al 2017. Come spiega Vitaly Patsyukov, autore del testo critico in catalogo e Direttore del Dipartimento Progetti Sperimentali per l’Arte Contemporanea del Ministero della Cultura della Federazione Russa, l’esposizione si pone in dialogo con la mostra “Kandinsky→Cage: Musica e Spirituale nell’Arte”, allestita a Palazzo Magnani.

MANN diventa ‘cyborg’, il Calendario 2018 è firmato Comix

In regalo a tutti i bambini, ai giovani visitatori under 25 e ai ragazzi che partecipano ai progetti sociali Mann For Kids UN ANNO CON I TUOI EROI Chiedilo in biglietteria nei giorni festivi fino al 6 gennaio.
              
Dal 19 novembre, l’iniziativa parte con la giornata Comix Laboratorio “Fumetto Junior” e 'lezione' di Daniele Bigliardo.

Napoli, 16 novembre 2017 - È firmato Comix il calendario 2018 del Museo Archeologico di Napoli: dodici disegni, tratti dalla recente mostra “Cyborg Invasion”, tra fantascienza e classicità, che interpretano alcune dei più celebri capolavori del MANN in chiave ‘cyborg’: la pubblicazione esclusiva sarà donata a tutti i bambini e ragazzi under 25 che visiteranno il MANN nei giorni festivi,  da domenica 19 novembre all’Epifania (fino ad esaurimento scorte) e ai ragazzi che partecipano ai progetti sociali di MANN for kids.

Il calendario, nato dalla collaborazione tra il museo diretto da Paolo Giulierini e la Scuola Italiana Comix, direttore Mario Punzo, nell’ambito del progetto Obvia coordinato da Daniela Savy, sarà presentato sabato 18 novembre nel convegno “Mutazioni e Metamorfosi” (ore 9 - San Domenico Maggiore).

“Si ricorreva alla Pizia di Delfi, alla Sibilla Cumana, o alle anime degli Inferi, nel mondo antico, per conoscere il futuro a breve scadenza. - spiega il direttore del Mann Paolo Giulierini - Ma già qualcuno, nell'antichità, si era spinto oltre. Luciano di Samosata aveva parlato, ad esempio, di guerre spaziali tra Seleniti ed Elioti, fantastiche popolazioni che avrebbero abitato la Luna e il Sole. Dalle profezie antiche ai romanzi di Giulio Verne, fino alla saga di Star Wars l'uomo si è sempre chiesto, incessantemente, come sarebbe stato il Futuro, anche quello remoto. L'operazione voluta dal MANN con il progetto OBVIA per l'aumento del Pubblico e dalla Scuola di COMIX va ancora oltre: parte dagli eroi del passato, dal mito, raffigurati nelle opere d'arte e li trasforma in spettacolari Cyborg, creature parte umane e parte robot, custodi e protettori delle antiche memorie. Dodici nuovi titani, un concentrato di arte classica e sublime creatività, scandiscono i mesi dell'anno di uno splendido calendario, ricordandoci che senza passato non esiste futuro ma, altresì, che un passato senza nuove forme di indagine  non ha più ragion d'essere”.

“Interpretare un mito significa confermarlo, - dichiara il direttore della Scuola Italiana di Comix Mario Punzo - scegliere le statue del Mann e reinterpretarle in chiave cyborg è una operazione di conferma, di rivalutazione della validità dei miti che in quanto tali, ripropongono l’immaginario dell’uomo. Fondere la mitologia antica con la nuova mitologia fantascientifica ci riporta il bisogno di avere miti, e il mito arriva dove l’uomo non può, conferma i suoi limiti ma anche la necessità di superarli. L’invasione nella sfera del mito classico e il tentativo di fondere l’antico con il futuro robotico, rinnova i miti e crea una nuova mitologia, forse abbiamo un nome per questa ricerca, la fantarchelogia o l’archeologia del futuro, sembra quasi una nuova disciplina che ci porta nei futuri antichi luoghi, luoghi da rivedere, e questo potrebbe essere l’inizio di un avventura già vissuta in cui scoprire nuove connessioni. In ultimo voglio e devo assolutamente ringraziare  il direttore del MANN Paolo Giulierini che ha promosso ed appoggiato questa esplorazione in maniera assoluta e immediata,  ed è grazie a lui che esiste la mostra, che ha prodotto questo calendario, e che sicuramente per il futuro ci porterà altre sorprese’’.

L’iniziativa ‘Un anno con i tuoi eroi’ parte in occasione dell’appuntamento Mann For Kids (il progetto di attività gratuite rivolte ai giovanissimi dai 5 ai 16 anni  in programma ogni terza domenica del mese) del 19 novembre dal titolo “Fumetto Junior” a cura di Daniele Bigliardo, disegnatore di Dylan Dog e autore della versioe a fumetti del Commissario Ricciardi, creato da Maurizio de Giovanni.  L’artista sarà affiancato da Alessia Vivenzio e Paola Del Prete, docenti di fumetto junior della Scuola Italiana di Comix. Una lezione rivolta a bambini sul fumetto creativo come linguaggio, applicabile in tanti modi e tecniche, non necessariamente attraverso il disegno ma anche con il collage e l’utilizzo di oggetti. Dai i primi spunti su che cosa è un fumetto e su come si possa raccontare, i bambini saranno invitati a inventare storie e a descriverle con i loro mezzi su carta e altri supporti.


mercoledì 15 novembre 2017

L’associazione Culturale ED. “I Rumori dell’Anima” con il patrocinio del Comune di Genazzano e la Proloco di Genazzano, in collaborazione con Le cantine aperte, Presidente Rino Lombardo indice la quarta edizione del Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa Comune di Genazzano (Città D'arte).


Regolamento:
Possono aderire autori che abbiano compiuto i 18 anni di età al momento dell’invio del componimento.
Scadenza per l’invio delle opere 31 Dicembre 2017.
E' prevista una quota di partecipazione di € 20,00 (venti euro) a sezione per il sostegno del progetto e le parziali spese logistiche (euro cinque come quota partecipazione dei soci ordinari)
Parte del ricavato andrà in beneficenza:
sarà devoluto all'Associazione Unitalsi della sezione di Palestrina.
Al Concorso saranno accettate opere inedite (mai pubblicate su altre antologie e/o libri personali), e opere pubblicate sul web. È consentita la partecipazione dello stesso autore a più di una sezione con opere differenti, previo pagamento di una ulteriore quota di partecipazione.

ARTICOLO 1: Le Sezioni
Il concorso si articola in quattro sezioni:
Sezione A: Poesia a tema libero
Si può concorrere con massimo 2 (due) poesie che non si siano classificate nei primi tre posti in altri concorsi.
Sezione B: Racconti brevi
Si può concorrere con max 2 (due) racconti brevi, ciascuno con un max 3 cartelle (60 battute per riga, compresi gli spazi, per 30 righe. Carattere book antiqua 12) e che non si siano classificati nei primi tre posti in altri concorsi.
Sezione C: Poesia in vernacolo a tema libero - (con traduzione annessa)
Si può concorrere con massimo 2 (due) poesie che non si siano classificate nei primi tre posti in altri concorsi.
Sezione D: Narrativa breve in vernacolo - (con traduzione annessa)
Si può concorrere con max 2 (due) racconti brevi, ciascuno con un max 3 cartelle (60 battute per riga, compresi gli spazi, per 30 righe. Carattere book antiqua 12) e che non si siano classificati nei primi tre posti in altri concorsi.

ARTICOLO 2: Scadenza di invio
Il termine ultimo per inviare le opere è fissato entro il 31 Dicembre 2017.
Le adesioni che giungeranno oltre i termini previsti dal presente regolamento, non saranno prese in considerazione.

ARTICOLO 3: Modalità di invio
Il concorrente invierà all’indirizzo di posta elettronica concorsi.irumoridellanima@gmail.com
un’unica e-mail, alla quale dovrà allegare i seguenti files:
1. Un file in formato WORD (.doc, .docx), contenente il proprio nome e cognome, l’età, l’indirizzo, un recapito telefonico, un indirizzo e-mail.
Assieme alle generalità, una dichiarazione attestante che l’opera (o le opere) in concorso (specificando i titoli) sono frutto del proprio ingegno e l’ autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lg.n° 196/2003 per la tutela degli stessi.
2. Un file in formato WORD (.doc, .docx), contenente i propri elaborati (Titolo e testo), specificando nel nome del file la sezione per la quale sono in concorso.
3. Un file WORD (.doc, .docx), contenente una breve biografia e una foto.
4. Copia o foto del versamento della quota di partecipazione, fissata in euro 20 per ogni sezione alla quale si concorre.Tale contributo servirà a coprire parzialmente le spese di segreteria e di organizzazione e parte del ricavato sarà devoluta all'Associazione Unitalsi della sezione di Palestrina.
Il versamento dovrà essere effettuato sulla postepay
n° 5333 1710 0031 3144 (iban IT78y0760105138264774364778)
intestata a Paola Bosca, C.F.BSCPLA58C52H501U.
NON SARANNO ACCETTATI FILES DIVERSI da quelli descritti, soprattutto non saranno accettate opere scannerizzate o fotografate.
L’assenza, nell’invio della mail, di uno qualsiasi dei punti appena descritti determinerà l’esclusione dal concorso.
In nessun caso sarà restituita la quota di partecipazione.
Informativa sulla Privacy:
Le utenze e gli indirizzi e-mail comunicati alle Segreterie verranno utilizzate
solo per comunicazioni legate al Premio Letterario Nazionale. I dati personali
saranno trattati nel rispetto del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196
“CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI”

ARTICOLO 4: Premi
I primi tre classificati di ogni sezione, saranno premiati con targa personalizzata e diploma d’onore.
Dal quarto al decimo posto, menzione di merito personalizzata con lode alla creatività. I premi saranno consegnati personalmente ai vincitori. Qualora i vincitori fossero impossibilitati a presenziare, il premio sarà spedito addebitando all’autore le spese di spedizione.
La redazione avviserà personalmente solo i premiati e i finalisti.
Ogni autore partecipante ha anche facoltà, se lo ritiene, di richiedere il rilascio di un attestato personalizzato di partecipazione. Detta attestazione a titolo partecipativo sarà recapitata previo invio di 5 euro sulla postepay n° 5333 1710 0031 3144 intestata a Paola Bosca, C.F.BSCPLA58C52H501U
In questo caso nel file con i propri dati si dovrà aggiungere la seguente frase:
“RICHIEDO ATTESTATO” e allegare la copia del
versamento.

ARTICOLO 5: La giuria sarà così composta:
( i nominativi saranno resi noti al più presto)

ARTICOLO 6: Risultati e Premiazioni
I risultati saranno resi noti in modo pubblico sul social network Facebook, sul sito dell’Associazione www.irumoridellanima.com, stampa e altri canali.
La Giuria non è tenuta a rendere pubblici i titoli delle opere escluse dalla
premiazione finale.

ARTICOLO 7: L’Associazione si riserva di realizzare un’Antologia edita dalla Casa Editrice " I rumori dell'Anima" con le opere presentate al concorso, sia premiate che finaliste, e quelle segnalate e/o ritenute meritevoli di pubblicazione.
Con la partecipazione al concorso, ogni autore acconsente alla divulgazione delle proprie opere da parte degli organizzatori, senza avere nulla a pretendere e rinunciando a qualsiasi pretesa economica. L'Autore ne conserverà comunque la proprietà letteraria.
Le opere inviate per il Concorso non saranno restituite. Ogni autore, per il fatto stesso di partecipare al Premio, dichiara la paternità e la proprietà intellettuale e creativa delle opere inviate; dichiara, altresì, di avere pieno possesso dei diritti dell’opera, piena disponibilità e che l’opera non è sottoposta ad alcun vincolo editoriale.
L’Organizzazione non risponde di eventuali operazioni di plagio.

ARTICOLO 8:
Le spese di viaggio, vitto e alloggio sono a carico dei partecipanti.

ARTICOLO 9: La partecipazione al concorso comporta la piena accettazione del presente bando. L'inosservanza di uno qualsiasi degli articoli costituisce motivo di esclusione dal concorso. Un singolo autore può vincere più premi in sezioni diverse ma non nella medesima sezione.
Se un autore, inviando due opere per la stessa sezione, dovesse con entrambe entrare in classifica, sarà mantenuta la più alta in graduatoria e derubricata la successiva.

Un viaggio ne “La Costiera delle Emozioni” il 16 Novembre al Rodaviva di Cava de’ Tirreni, da Rossellini al Giardino dell’Anima, dalla colatura di alici allo “spiaggismo”

“La Costiera delle Emozioni”, che ..incostieraamalfitana.it  Festa del Libro in Mediterraneo propone Giovedì 16 Novembre al Bar Libreria Rodaviva di Cava de’ Tirreni, alle ore 1 9.00, è un viaggio attraverso tradizioni e storie mai scomparse, angoli e iniziative da conoscere di un territorio che Renato Fucini nei sui “Taccuini di viaggio” definisce: “eden, eliseo, stupore, maraviglia, sbalordimento”.

“La Cultura è Arte, Ambiente, Gastronomia, Eventi, e la “divina” Costiera offre le giuste opportunità culturali ad un turismo sempre più famelico di “emozioni”. Il turismo emozionale più che i bagni di mare di una volta muove oggi flussi interessanti, di chi ha voglia di fruire dei ricchi giacimenti culturali, artistici, paesaggistici, archeologici, enogastronomici e di folclore che impreziosiscono la Costa d’Amalfi”, spiega Alfonso Bottone, direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it e così nella serata al Rodaviva le immagini racconteranno del rapporto straordinario che un grande Maestro del cinema mondiale, Roberto Rossellini, ebbe con la gente della Costiera. "Sono dei pazzi, degli ubriachi di sole! Ma sanno vivere avvalendosi di una forza che pochi di noi posseggono: la forza della fantasia!", così il padre del Neorealismo italiano definiva gli abitanti della Costa d'Amalfi, terra che rese set cinematografico di ben 4 dei suoi capolavori: "Paisà", "Il Miracolo" (il secondo episodio del film "L'Amore"), "La Macchina Ammazzaccattivi" e "Viaggio in Italia". 

Inerpicandosi invece sulle alture dell’immediato entroterra della Costa d’Amalfi, a 450 metri d’altitudine, nella frazione Campinola di Tramonti, si apre un luogo “speciale”: il Giardino Segreto dell’Anima. Antonio De Marco, che con la moglie Enzina Telese, lo cura da decenni, ci trasporterà in questo giardino botanico sperimentale: circa 3.000 metri di terreno disposti su 8 terrazze degradanti, frutto della graduale riconversione di un antico vigneto in disuso, composto di molti micro elementi con oltre mille varietà, varie collezioni e rari esemplari. Un notevole elemento di attrazione per il territorio che vuole contribuire all'incentivazione della sensibilità e del gusto per il bello.

Ridiscendendo verso il mare, poi, godremo degli odori della “Colatura di Alici”, una salsa liquida trasparente dal colore ambrato che viene prodotta a Cetara da un tradizionale procedimento di maturazione delle alici, pescate nei pressi della Costiera Amalfitana nel periodo che va dal 25 marzo, festa dell'Annunciazione, fino al 22 luglio, giorno di Santa Maria Maddalena. Con Secondo Squizzato, presidente del Comitato tecnico-scientifico per la valorizzazione della Colatura di alici di Cetara, ripercorreremo la storia e le origini di questa “eccellenza” della gastronomia nazionale e non solo, dal garum romano alla procedura per il riconoscimento della Denominazione di Origine Protetta.

E al mare si ispirano anche le “Giornate dell’orgoglio spiaggista”, un evento che tra ironia, follia e tanta voglia di divertirsi, riempie le giornate settembrine di Minori, con musica a volte “irriverente” e forme artistiche surreali. Ma lo “spiaggismo” è un movimento d’arte contemporanea o solo un modo “alternativo” di fare cultura? Domanda a cui risponderanno i due ideatori, l’architetto Christian De Iuliis, ed il “maestro” Nico D’Auria (che di mestiere fa il gestore di lido balneare).

A condire la serata i versi “tra le onde” della poetessa Rosaria Zizzo e, su prenotazione (089-343356), specialità tipiche della grande tradizione alimentare e gastronomica della Costiera Amalfitana: dagli ‘Ndunderi, antesignani della pasta realizzati con farina caseata di farro, su cui bere un profumato Vino doc Costa d’Amalfi, alle Melenzane con la cioccolata, ortaggio in versione dolce che piaceva anche alla corte degli zar di Russia, accompagnate (in degustazione) da un liquoroso Cuncierto, distillato di erbe aromatiche di origine ultrasecolare, dell’Azienda “Tentazioni” di Tramonti.

Vincenzo Starnone - Anni ’70. Il volto mancante di Napoli. Mostra fotografica.


Presentazione del catalogo della mostra - PAN | Palazzo delle Arti Napoli - Napoli. Giovedì 16 novembre 2017, ore 17:30.

Il catalogo, edito da Iod Edizioni, contiene testi della scrittrice Maite Iervolino e dello storico Gianfranco Marelli, oltre che del curatore,Stefano Taccone, e dell’autore stessi. Insieme al catalogo sarà presentato il libro di racconti dal titolo Sono ciò che sono statodiVincenzo Starnone(Iod Edizioni, Casalnuovo di Napoli).